Microstorie del 13/01

Shinigami Lo odiavo con tutto il cuore e lo volevo vedere morto. Mi concentrai così tanto a tutte le cose brutte che volevo gli capitassero…che lo vidi infine collassare per terra, senza respiro! <<Toh, funziona!>>, esclamai ballando trionfante sul suo cadavere. Logout Carletto era molto popolare, di ampie vedute e illimitati interessi: accanito opinionista, discuteva…

Microstorie del 4/11

Quinta pubblicazione di microstorie

Dai ricordi di N. Evermore

Percorrevo lande desolate su un destriero chiamato Disperanza. Ero in buona compagnia, Peste e Morte alla mia destra, Guerra e Carestia dall’altro lato.   Venivamo nel mondo a giudicare…   Il mio nome è Solitudine. La mia funzione in questo gruppo sgangherato? A volte sono causa, altre il giudizio ultimo, altre ancora conseguenza. Non ricopro…

Microstorie del 27/09 -#3-

Blocco La strada era sbarrata da una montagna. Provò inizialmente a spostarla, poi a scalarla e infine, frustrato, la prese a pugni. Il Narratore si arrese, coricandosi nel suo letto di paranoie: avrebbe riprovato solo l’indomani. E’ finita? 20/05/2023, ore 11:34. I due fratelli sbirciarono dalla finestra: nel buio sempre più opprimente, la gente si…

Reietti d’un futuro passato

Sono X e vivo dentro un cubo. I grandi progressi della medicina e della tecnologia nel ventiquattresimo secolo hanno portato alla nascita della mia specie, i prescienti. Alcuni avevano compreso che l’imprevedibilità degli eventi sarebbe sempre stata un pericolo per i loro affari e così avevano investito somme enormi di denaro in progetti di ricerca…