Doran, il forestiero errante | Recensione

“Doran, il forestiero errante” è il primo romanzo di Claudio Morgese, classe 1992, edito da Bookabook. Il romanzo (ma forse conviene chiamarlo “saggio romanzato“) racconta il vagabondare di Doran nel suo immaginario mondo. Ognuno dei nove capitoli è ambientato in una diversa città, dove Doran verrà sommerso nel più sfrenato surrealismo sfiorando più di una…

Sistemi politici nella fantascienza: Dune

Dopo diverso tempo (e millemila impegni) torno a scrivere anch’io su queste pagine, per la gioia dei nostri lettori. Da un po’ ho in mente di scrivere degli articoli che mettano in evidenza alcuni degli aspetti meno considerati delle opere di fantascienza. Il primo di questi è il sistema politico che i vari autori hanno…

“Meriti del mondo ogni sua bellezza”, la poesia secondo Gianluca

A Settembre su IlMioLibro.it (GEDI Gruppo Editoriale), in collaborazione con laFeltrinelli, è uscita la sua raccolta di poesie, aforismi e pensieri in lingua italiana, inglese, francese e spagnola. Ogni poesia riporta un significato, di varia lunghezza, oltre ad una breve analisi. Il libro può essere ordinato inoltre in tutte le librerie laFeltrinelli. Di seguito il…

Stoner | Recensione

William Stoner è un uomo normale. Partiamo da questo presupposto; la trama è normalissima. L’autore la scopre fin dal primo paragrafo: nasce nel 1891 in una famiglia di contadini, entra da studente nell’Università del Missouri nel 1910 e ci rimane fino al 1965, quando muore quasi dimenticato dagli studenti e poco stimato dai colleghi. La…

La Foresta dei Mitago

Correva l’estate del lontano 1996, quando un amico mi prestò il libro che mi avrebbe fatto entrare nel mondo del fantasy. Tuttavia, al contrario di quanto ci si potrebbe aspettare, si tratta di un fantasy che dai lettori di oggi verrebbe considerato strano. Sto parlando di La foresta dei Mitago, del compianto Robert Holdstock, vincitore…

Ghost World di Daniel Clowes | Recensione

Ghost World parla della cosiddetta Generazione X, evitandone però tutti i cliché, ma anzi fornendo un ritratto melanconico e affettuoso di due adolescenti, Enid e Rebecca, in quel momento decisivo delle loro vite in cui sono costrette a diventare grandi e a dover prendere una determinata strada che, non è detto, le faccia continuare a…